Rotary  International

Distretto 2110

  SICILIA  E  MALTA  
  Rotary Club di  Canicattì  
 

Storia del Club

 

Il club a Canicattì è stato costituito il 18 marzo 1971 con il Governatore dell’allora Distretto 190 Alessandro Del Prete ma il primo club è nato a Chicago nel 1905 allo scopo di promuovere l’amicizia ed essere nello stesso tempo utili agli altri per iniziativa di un gruppo di persone,  un avvocato, Paul Harris, un commerciante di carbone, Silvester Schiele, un ingegnere minerario, Gustavus Loeher, un sarto, Hiram Shorey, ed un tipografo, Harry Ruggles. Il club di Chicago è stato chiamato “Rotary” perché le riunioni “ruotavano”, cioè si svolgevano a turno presso gli uffici dei soci, nelle pause lavorative ed all’ora di pranzo allo scopo non solo di rendere noto agli altri soci la propria professione ma anche per evitare che gli incontri avvenissero sottraendo tempo alle famiglie. Da Chicago il Rotary si è diffuso in tutte le parti del mondo: oggi conta 30.000 club con un totale di circa 1.300.000 soci. In Italia il primo club Rotary è sorto a Milano nel giugno del 1923. Servizio, amicizia, rispetto dei principi etici nell’esercizio della professione sono le idee che stanno alla base dell’associazione: cosi era nel 1905, cosi è oggi, a distanza di 100 anni. In base a tali principi il Rotary International ha combattuto e combatte la povertà, la fame, la sete, l’analfabetismo, le malattie. La più famosa di queste battaglie è quella contro la  poliomielite che, proprio quest’anno,  ha fatto registrare la certificazione ufficiale della liberazione del mondo da tale malattia. Il Rotary nello svolgimento di queste battaglie, per il raggiungimento dei suoi obiettivi, ha creato nel 1917 la “Rotary Foundation” che nel 1938 è divenuta “società senza fine di lucro" con un patrimonio formato da sottoscrizioni volontarie, donazioni, lasciti di rotariani e non rotariani. Alla “Rotary Foundation” ciascun club versa un contributo annuale proporzionale al numero dei soci.

Elenco Presidenti